Agon Channel, venduto il canale 33 al gruppo Scripps (Fine Living)

Agon Channel, venduto il canale 33 al gruppo Scripps (Fine Living)

Dopo oltre un anno di apparizioni e sparizioni, televendite e repliche del fantomatico canale Agon Channel, lanciato nel 2014 in Albania, si chiude la vicenda televisiva più grottesca degli ultimi anni. La cifra della transazione, scrive il quotidiano ItaliaOggi, è di tutto rispetto: 10,4 milioni di euro. Evidentemente l’offerta più alta fra quelle dei concorrenti che nei mesi scorsi hanno sondato Becchetti per il tramite dello studio legale Amiconi.

Scripps Networks International, secondo fonti giornalistiche sta cercando di espandersi nel mercato televisivo italiano. Si parla infatti dell’apertura di un secondo canale. Ma per ora cerca di far crescere Fine Living con appunto la scalata della numerazione LCN del digitale terrestre dal numero 49 al numero 33. La LCN potrebbe anche essere venduto a un gruppo tv straniero, scrive sempre ItaliaOggi.

Continua a leggere
  615 Visite
  0 Commenti
615 Visite
0 Commenti

Urbano Cairo, nel mirino ci sarebbe il canale 20, ossia ReteCapri

Urbano Cairo, nel mirino ci sarebbe il canale 20, ossia ReteCapri

Nel progetto per Rizzoli, Cairo Communication prevede nell’arco di piano 2017-2018 investimenti complessivi per 94- 104 milioni, dai quali 50-60 milioni per Rcs e i restanti 44 milioni per la Cairo Communication. Di questi ultimi, la metà (22 milioni) sarà destinata allo sviluppo delle attività televisive.

Nello specifico 15 milioni saranno investiti per l’acquisto di diritti televisivi e gli altri 7 milioni per l’acquisto di un «primario canale LCN» del digitale terrestre.

Secondo MF – Milano Finanza, nel mirino ci sarebbe il canale 20, ossia ReteCapri, l’emittente del gruppo di Costantino Federico finito in liquidazione. Tra l’altro per rafforzare l’offerta tv e contrastare Sky Italia e Discovery, Cairo, che può contare anche sulla proprietà di un multiplex che sta per entrare definitivamente a regime, vuole lanciare due nuovi canali, il primo nella seconda metà del prossimo anno e il secondo a inizio 2018. Cairo Editore pensa poi al lancio di nuove testate periodiche.

Continua a leggere
  616 Visite
  0 Commenti
616 Visite
0 Commenti